top of page

Avviare un'impresa in Italia: tutti i finanziamenti

Una panoramica dei finanziamenti e delle agevolazioni principali disponibili per chi vuole avviare una nuova impresa in Italia



Se avviare un’impresa è il tuo sogno, sai già che può essere un percorso pieno di sfide, soprattutto dal punto di vista economico. Fortunatamente però esistono finanziamenti e agevolazioni che possono aiutarti a dare vita al tuo business, anche se non hai grandi risorse di partenza.

Le opportunità a tua disposizione sono numerose e diversificate, a seconda del tipo di impresa che vuoi avviare, del tuo territorio di riferimento e di alcune caratteristiche personali, come la tua età.

In questo articolo troverai una panoramica dei finanziamenti e delle agevolazioni principali disponibili per chi vuole avviare una nuova impresa in Italia, e tutte le informazioni necessarie per orientarti e scegliere il percorso più adatto alle tue esigenze.

1) Bandi e concorsi pubblici e privati per le nuove imprese2) Finanziamenti privati per le nuove imprese

1) Bandi e concorsi pubblici e privati per le nuove imprese

Istituzioni pubbliche e private come lo Stato, le Regioni, l'Unione Europea, le Università, o anche le banche, indicono periodicamente concorsi e bandi per incentivare la nascita di nuove imprese.Il sostegno offerto può consistere in finanziamenti agevolati, contributi a fondo perduto, premi in denaro o agevolazioni fiscali.

Smart&Start Italia

Se vuoi avviare un’impresa ad alto contenuto tecnologico puoi fare domanda per Smart&Start Italia, l’incentivo introdotto dal Mise per sostenere le start-up innovative.La misura è rivolta alle start-up innovative di piccole dimensioni con sede in Italia e costituite da non più di 5 anni.Questo incentivo:

  • finanzia piani d'impresa per importi tra 100.000 e 1,5 milioni di euro,

  • consiste in un finanziamento agevolato, senza interessi, da restituire in 10 anni,

  • può coprire un importo pari all'80% delle spese ammesse (90% per le start-up femminili).

Per accedere a Smart&Start Italia puoi fare domanda online sul portale di Invitalia, che gestisce la misura.

ON: oltre nuove imprese a tasso zero

Il Mise ha introdotto ON: oltre nuove imprese a tasso zero per sostenere l’autoimprenditorialità giovanile o femminile.Questa agevolazione è rivolta alle imprese di piccole dimensioni con sede in Italia e costituite da non più di 5 anni. Inoltre, l’impresa deve essere composta (per oltre la metà della compagine sociale e delle quote di partecipazione) da giovani tra i 18 e i 35 anni, o da donne di tutte le età.L’incentivo:

  • finanzia progetti di investimento con spese fino a 3 milioni di euro

  • consiste in un mix tra finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto

  • può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

Anche in questo caso puoi fare domanda online sul portale di Invitalia.

Per ulteriori approfondimenti sui finanziamenti o le strategie per avviare e gestire un’impresa, visita costituende.it.

Microcredito di Libertà

Questa misura sostiene le nuove attività imprenditoriali avviate da donne vittima di violenza (assistite dai Centri antiviolenza, oppure ospiti delle Case rifugio).

La misura:

  • consiste in un finanziamento a tasso zero, fino ad un importo massimo di 50.000 euro,   

  • comprende l’assistenza gratuita di un tutor di microcredito, sia nella fase di definizione del progetto imprenditoriale che in quella della restituzione del finanziamento.

Nuovo SELFIEmployement

Il Nuovo SELFIEmployement fa al caso tuo se hai tra i 18 e i 29 anni, non studi e non lavori (NEET), e vuoi realizzare un progetto imprenditoriale.

Si tratta di un finanziamento 

  • senza interessi, senza garanzie e rimborsabile in 7 anni,

  • che finanzia il 100% dei progetti di investimento tra i 5.000 e i 50.000 euro.

L’incentivo è gestito da Invitalia nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, ma al momento le iscrizioni sono chiuse.

Yes I Start Up

Yes I Start Up è un percorso formativo gratuito che rientra nel Programma Garanzia Giovani; anche questa misura è rivolta ai NEET, e ha lo scopo di fornire le competenze necessarie per trasformare un’idea imprenditoriale in realtà.Al momento, le iscrizioni sono chiuse.

Resto al Sud

Resto al Sud è un programma che fornisce supporto finanziario alle nuove attività imprenditoriali e professionali avviate:

  • nelle regioni del Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia),

  • nelle aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche, Umbria),

  • nelle isole minori marine, lagunari e lacustri del Centro-Nord.

La misura è gestita da Invitalia e si estende alle persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni; sono escluse le attività agricole.

Imprenditoria giovanile in agricoltura

Questa iniziativa dell’ISMEA vuole favorire il ricambio generazionale nel settore agricolo favorendo l’ingresso di giovani e donne con mutui a tasso zero e contributi a fondo perduto. 

Decontribuzione Sud

Questa agevolazione aiuta le imprese a pagare i contributi previdenziali delle persone alle loro dipendenze, con l’obiettivo ultimo di tutelare i livelli di occupazione.

È rivolta alle imprese con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, e la percentuale di esonero varia a seconda delle annualità di contribuzione.Puoi accedere all’agevolazione seguendo le istruzioni fornite dall’INPS.

Fondo Cresci al Sud

Se la tua impresa ha sede legale e operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, puoi valutare anche di usufruire di questo fondo, che è nato per sostenere piccole e medie imprese tramite investimenti diretti nel loro capitale di rischio.Puoi fare domanda sul portale di Invitalia.

2) Finanziamenti privati per le nuove imprese

Oltre al più tradizionale prestito bancario, sono disponibili anche molte altre forme di finanziamento private più moderne e flessibili.

Incubatori e acceleratori di start-up

Se stai cercando un trampolino di lancio per la tua attività, ma hai poche risorse tecniche ed economiche di partenza, incubatori e acceleratori potrebbero essere la soluzione adatta a te.

Incubatori e acceleratori supportano le start-up in fasi distinte della loro vita: 

  • gli incubatori intervengono nella loro primissima fase di sviluppo, 

  • gli acceleratori invece intervengono nella fase successiva (ma comunque precedente all’avvio dell’attività).

Cercali nella tua Regione o nella tua città; i più noti in Italia sono Italiacamp a Roma e H-Farm a Treviso.

Crowdfunding

Si tratta di una raccolta fondi che avviene online e che consente a chiunque di finanziare un progetto (non necessariamente imprenditoriale) in cui crede, in cambio di vantaggi presenti o futuri.

Le piattaforme di crowdfunding sono tante: non ti resta che informarti e scegliere la più adatta alle tue esigenze.

Business angel

Un business angel investe il proprio capitale in idee imprenditoriali promettenti, in cambio di un ritorno economico nel medio-lungo periodo.

Oltre al capitale, questo “angelo custode” dell’impresa offre anche consigli e supporto, per aiutarla a svilupparsi e a inserirsi nel tessuto imprenditoriale presente sul territorio. 

Se cerchi questo tipo di finanziamento, puoi iniziare consultando i siti web dei network di angel investor presenti in Italia, come il Club degli Investitori, Italian Angels for Growth, o Italian Business Angel Network.

Venture capitalist

Si tratta di vere e proprie società finanziarie che investono in imprese che considerano promettenti. 

Se vuoi tentare questa strada, ricorda che l’ingerenza dei venture capitalist nella tua attività potrebbe essere notevole.

Prestiti bancari

Il prestito bancario è senz’altro una delle vie di finanziamento più tradizionali, ma è difficile accedervi, e presenta rischi da valutare attentamente.

Fai attenzione:

  • alle garanzie richieste dalla banca,

  • alle condizioni del prestito (tassi d'interesse, tempi di estinzione, conseguenze di eventuali ritardi nei pagamenti).

Tuttavia, se ti interessa il prestito bancario c’è un’opzione molto interessante: molte banche, infatti, offrono prestiti a condizioni vantaggiose per aprire un’attività imprenditoriale con 3.000 euro.

Avviare una nuova impresa in Italia può essere una sfida impegnativa, ma ottenere un aiuto economico per trasformare la tua idea in una realtà di successo è possibile.

Esistono infatti diverse forme di supporto finanziario per le nuove attività, dalle agevolazioni per le imprese femminili e giovanili, ai contributi per le start-up innovative e le imprese avviate nel Sud Italia.


fonte tasse e fisco

Post recenti

Mostra tutti

MATERIE PRIME,IMPATTO DAL MAR ROSSO

Con l'intensificarsi degli attacchi dei ribelli Houthi nel mar Rosso cambiano le rotte delle navi portacontainer, con un conseguente aumento dei costi e rischi per il reperimento delle materie prime c

PORTI, VIA ALLO SCIOPERO

«Al via da mercoledì 3 aprile, fino a venerdì 5 con articolazioni territoriali lo sciopero nazionale di 24 ore dei lavoratori e delle lavoratrici portuali». Lo ricorda la Filt Cgil sulla protesta inde

GREEN LOGISTIC VALLEY, IDEA FONDAZIONEI

Il progetto di una Green logistic valley nella Valpocevera, una realtà che metta insieme logistica, servizi, ma anche attività manifatturiere e agricoltura d'avanguardia, fa un passo avanti. Spediport

留言


bottom of page