top of page

Ancora un trimestre di calo delle merci nei porti dell'Unione Europea

Nel primo trimestre di quest'anno, per il terzo trimestre consecutivo, il traffico delle merci nei porti delle 27 nazioni dell'Unione Europea ha registrato una flessione essendo ammontato a 816,8 milioni di tonnellate, con un calo del -2,9% rispetto a 841,1 milioni di tonnellate nel terzo trimestre del 2022. Ad eccezione dei carichi movimentati dai porti di Polonia, Grecia, Croazia, Danimarca e Romania, i volumi delle merci sono diminuiti negli scali portuali di tutte le altre nazioni dell'UE. Le nazioni i cui porti nel primo trimestre del 2023 hanno movimentato il maggior volume di traffico - ha reso noto Eurostat - sono state l'Olanda con 139,5 milioni di tonnellate movimentate (-1,3%), la Turchia con 123,8 milioni di tonnellate (-7,5%), la Spagna con 117,3 milioni di tonnellate (-1,5%), l'Italia con 106,4 milioni di tonnellate (-9,5%), il Belgio con 70,1 milioni di tonnellate (-4,0%), la Germania con 67,5 milioni di tonnellate (-5,1%) e la Francia con 62,0 milioni di tonnellate (-9,8%). Delle 816,8 milioni di tonnellate movimentate nel periodo gennaio-marzo del 2023, tutte le principali tipologie di carichi hanno segnato una riduzione ad eccezione delle rinfuse liquide che, con 309,0 milioni di tonnellate, sono cresciute del +1,9%. La flessione più accentuata è stata quella delle merci containerizzate che hanno totalizzato 178,1 milioni di tonnellate (-9,8%). Il traffico dei rotabili è stato di 101,3 milioni di tonnellate (-4,3%), quello delle rinfuse solide di 183,8 milioni di tonnellate (-2,3%) e il traffico di altre merci di 44,6 milioni di tonnellate (-3,5%). Relativamente al solo traffico dei contenitori, l'unico tra i primi otto porti container dell'UE a registrare un incremento di questo flusso di carichi sia in termini di perso che in termini di container da 20 piedi (teu) movimentati è stato lo scalo portuale greco del Pireo dove nel primo trimestre del 2023 sono state movimentate 9,0 milioni di tonnellate di merci in container (+7,1%) con una movimentazione di contenitori pari a 1,12 milioni di teu (+7,0%). In aumento anche il traffico containerizzato nel porto italiano di Gioia Tauro se conteggiato in termini di container da 20' movimentati, che sono stati pari a 799mila teu (+8,9%), mentre è risultato in deciso calo in termini di peso essendosi attestato a 4,7 milioni di tonnellate (-15,3%).in forte diminuzione i traffici containerizzati negli altri principali porti UE, con il porto di Rotterdam che ha movimentato 3,15 milioni di teu (-10,9%) per un totale di 24,4 milioni di tonnellate (-11,7%), il sistema portuale di Anversa-Zeebrugge ha movimentato 2,86 milioni di teu (-5,3%) per 25,8 milioni di tonnellate (-6,7%), il porto di Amburgo 1,87 milioni di teu (-16,5%) per 15,0 milioni di tonnellate (-14,5%), il porto di Algeciras 1,12 milioni di teu (-3,6%) per 11,2 milioni di tonnellate (-0,6%), il porto di Valencia 1,12 milioni di tonnellate (-9,2%) per 10,2 milioni di tonnellate (-11,9%) e il porto di Bremerhaven 991mila teu (-19,6%) per 8,1 milioni di tonnellate di merci in container.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page